Radio Cora - ONG denuncia: IN ISRAELE STRUTTURE DA INCUBO PER BIMBI MIGRANTI

articoli

  • ONG denuncia: IN ISRAELE STRUTTURE DA INCUBO PER BIMBI MIGRANTI

    ISRAEL-AFRICA-MIGRANTS-DEMOIsraele ha scoperto con sgomento l’esistenza di ”depositi per bambini”, figli di migranti africani, dove i genitori sono costretti per necessita’ a lasciare i figli per giornate intere in condizioni fisiche drammatiche.

    Quattro piccoli vi hanno trovato la morte negli ultimi due mesi. Un quinto, di soli 4 mesi, e’ deceduto la scorsa notte. A lanciare l’allarme, oltre ad una Ong di assistenza ai migranti, e’ stata la leader del Meretz (sinistra sionista) Zahava Galon che oggi ha lanciato un appello al premier Benyamin Netanyahu – il cui governo ha imposto un giro di vite sull’immigrazione – affinche’ intervenga con urgenza.

    Secondo la Ong ‘Ali di Crembo’, in Israele ci sono decine di ‘depositi’ – ossia asili nido improvvisati e privi di strutture minime – che ospitano complessivamente oltre 2000 bambini, su una popolazione di migranti eritrei e sudanesi di circa 50 mila persone. Spesso in ambienti poco areati vengono stipati decine di bambini di ogni varia, quasi senza cibo, senza che alcuno cambi i loro pannolini: il tutto alla presenza di due sole assistenti per locale. Una bebe’, sostiene la Ong, e’ morta soffocata dal proprio biberon. Altri hanno sviluppato malattie. Per la maggior parte del giorno i bambini sono abbandonati a se stessi, denuncia questa Ong. ”Quando la sera vado a riprendere i miei due figli, non ho la certezza di trovarli vivi”, ha detto alla radio militare un migrante dell’Eritrea.

    La morte dei bambini e’ stata riferita con grande evidenza dal quotidiano Maariv e dalla radio militare. Ma per il momento l’appello della Galon non sembra avere avuto effetto.

    2994 Vis. 1 Vis. oggi