Radio Cora - Covid: che fine hanno fatto gli scienziati?

articoli

  • Covid: che fine hanno fatto gli scienziati?

    Ad un anno dal ‘paziente zero’, in attesa de ‘la terza ondata’ gli schieramenti nell’opinione pubblica sono oramai cristallizzati. L’analisi di UGO BARDI

    Quella che segue è una breve riflessione sulla situazione attuale. In sostanza, stiamo vedendo emergere alcune posizioni.

    1. I vaccinisti. Questi fanno capo, più o meno, a Burioni e ritengono che il vaccino sia l’unica possibile soluzione alla pandemia. Se riusciremo a portare in fondo la campagna vaccinale e arrivare all’immunità di gregge, poi potremo riaprire e tutto potrebbe tornare più o meno come prima. Niente più mascherine, lockdown, eccetera.

    2. I chiusuristi. Questi fanno capo a Ricciardi, Crisanti, e altri e stanno lavorando per minare la fiducia nei vaccini e mantenere le misure restrittive a oltranza. Quando appaiono in TV dicono chiaramente che le mascherine le dovremo tenere ancora per anni, se non per sempre. E scordatevi di andare al cinema o a cena con gli amici.

    3. I curisti. Questi qui fanno capo al gruppo “Terapie Domiciliari” su FB e ritengono che il covid non sia una malattia così grave come ci
    viene presentata e che sia possibile curarla. Ritengono quindi che ci sia meno bisogno del vaccino, anche se non sono contrari.

    4. I nientisti. Questi non hanno nessun leader a cui far capo (a parte figure improbabili tipo Stefano Montanari) e ritengono che l’epidemia
    non esista, che i test PCR sono falsi, che i vaccini siano armi di sterminio e cose del genere.

    5. Gli scienziati. Quelli che ritengono che solo le ipotesi provate dai dati dovrebbero essere accettate come base per azioni contro l’epidemia.

    Li ho messi in ordine più o meno di importanza. Al momento, direi che i vaccinisti sono la maggioranza molto netta e comandano il dibattito.
    Tutti vogliono vaccinarsi, chiudere la faccenda e tornarsene alle vacanze al mare. Ma i chiusuristi stanno guadagnando terreno con la
    storia delle varianti e varie altre comunicazioni terroristiche. I curisti sono in netta minoranza e nessuno gli da retta. I nientisti sono probabilmente molti di più di quanto non sembri, ma non possono farsi sentire in pubblico, pena il ludibrio generale.

    In effetti, vengono sfruttati dai chiusuristi/vaccinisti come nemici da infamare.

    Infine gli scienziati…. Già, ma quali scienziati? Qualcuno ha visto degli scienziati????

    Cosa succede ora? Beh, nella storia si sa che nei momenti di cambiamento radicale sono le opinioni estreme a prendere il sopravvento: fra i
    bolsceviki e i mensceviki, sapete chi l’ha avuta vinta. Qui, vedrei come possibile una battaglia finale fra chiusuristi e nientisti. Chissà… Si
    accettano scommesse!!

    2103 Vis. 1 Vis. oggi