Radio Cora - Parco della Pace: insediato Comitato scientifico a Stazzema

articoli

  • Parco della Pace: insediato Comitato scientifico a Stazzema

    A 75 anni dalla strage, finalmente il parco nazionale della Pace di Sant’Anna di Stazzema ha completato la sua configurazione strutturale: Martedì 7 gennaio si è insediato il Comitato Scientifico dell’istituzioni che nell’ambito del comune di Stazzema gestisce il parco.

    A farne parte sono Marco De Paolis, che è stato Procuratore Generale Militare sia nel processo che ha portato alla condanna di dieci SS per la strage di Sant’Anna di Stazzema sia di molti altri processi per crimini nazifascisti, il prof. Paolo Pezzino, Presidente dell’Istituto Nazionale Parri che coordina gli Istituti Storici della Resistenza e dell’età contemporanea, che è stato consulente per il processo su Sant’Anna e membro della Commissione parlamentare d’inchiesta sull’occultamento dei fascicoli sulle stragi nel cosiddetto Armadio della Vergogna, il prof. Gianluca Fulvetti, docente di Storia Contemporanea all’Università di Pisa, autore di numerose pubblicazioni sul tema delle stragi contro i civili, lo storico locale Emmanuel Pesi, autore di alcune ricerche sul tema delle strage e il prof. Alessandro Romanini, docente alla Accademia di Belle Arti di Carrara, storico dell’arte e Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Ragghianti.

    Il Comitato Scientifico è un organo previsto dal Regolamento dell’Istituzione Parco Nazionale della Pace ed esprime un parere sul programma delle attività oltre che su ogni questione attinente le scelte in campo artistico, storico, di ricerca. Nella prima seduta si è proceduto a prendere visione delle attività già calendarizzate per l’anno 2020 e a programmare le proposte per le prossime attività nel medio e lungo termine. Nel corso di tale seduta il Comitato ha eletto come Presidente il prof. Paolo Pezzino che ha un lungo percorso che lo lega a Sant’Anna di Stazzema. sicuramente la nomina del comitato scientifico renderà il parco della Pace davvero un luogo di  elaborazione di conoscenza storica e di promozione della memoria di livello internazionale.

    Chiara Nencioni

    1050 Vis. 15 Vis. oggi