Radio Cora - Canzoni contro la guerra 2019 all’Affratellamento di Firenze

articoli

  • Canzoni contro la guerra 2019 all’Affratellamento di Firenze

    Domenica 3 novembre, dalle ore 16:30 presso il Teatro dell’Affratellamento di Firenze, un nuovo appuntamento con “Canzoni Contro la Guerra”.

     Come ogni prima domenica del mese di novembre da ormai sette anni, l’Istituto de Martino, il comitato Fermiamo la Guerra di Firenze, il Circolo l’Affratellamento di Ricorboli, l’ANPI di Firenze, la Camera del Lavoro, in collaborazione con Le MusiQuorum, il Circolo ARCI Lavoratori di Porta al Prato e Ribelli in Cor dedicano una giornata a questa iniziativa.

    La scelta della data, giornata delle Forze Armate e della vittoria della Grande Guerra, non è casuale anche se Canzoni Contro la Guerra non è mai stato rivolto solo al passato ma ha volto lo sguardo verso il nostro oggi, i conflitti contemporanei e le loro conseguenze.

    Nell’edizione del 2019 l’attenzione sarà rivolta maggiormente alla situazione siriana e all’attacco militare turco contro i Curdi. Presente nella giornata Alessandro Orsetti, padre di Lorenzo “Orso”, internazionalista e volontario con le milizie curde ucciso in Siria.

    In programma nella giornata l’intervento di vari gruppi musicali. Fra questi, il coro Le MusiQuorum, nato nel 2011 da una passione civile che si è trasformata nel cantare con passione un repertorio che comprende canti di tradizione popolare sempre attinenti alle tematiche sociali, delle donne, della migrazione, del lavoro e della pace.

    Non potrà mancare il primo coro del Circolo Arci dei Lavoratori di Porta al Prato, Ribelli in Cor, condotto da Camilla Caparrini e nato per svolgere una funzione sociale di aggregazione e per raccontare la lotta, la Resistenza e la speranza attraverso il canto.

    In programma anche le De’Soda Sisters, il gruppo tutto femminile proveniente da Rosignano Solvay che dal 2011 conquista il pubblico viaggiando nella tradizione musicale toscana e del sud Italia, fra vecchie canzoni anarchiche e popolari, stornelli da osteria, filastrocche rivoltose, serenate d’amore, canti di lotta e melodie del passato.  È uscito nel 2019 il loro ultimo album, Arriverà l’estate? (Materiali Sonori), che contiene per la prima volta canzoni scritte da loro in un repertorio che racconta esperienze e lotte a loro vicine.

    Sarà presente anche il cantautore toscano Tiziano Mazzoni. La sua musica nasce nel blues e nel cantautorato italiano e il suo ultimo lavoro racconta in chiave folk-rock-blues le storie di partigiani anarchici, poeti-clochard, bambini sopravvissuti alle grandi tragedie della storia, l’amore e il lavoro.

    A completare la giornata, la musica di Marco Chiavistrelli. Cantautore e musicista attivo dagli anni ’70, è stato recensito dalle più importanti riviste musicali italiane ed è dotato di uno stile musicale personale, da sempre impegnato per il sociale contro il razzismo, le disuguaglianze, a favore dell’integrazione e della solidarietà.

    Ingresso libero con contributo

    Al termine del concerto seguirà buffet

    Durante l’iniziativa sarà possibile iscriversi all’Istituto Ernesto de Martino

    2812 Vis. 3 Vis. oggi