Radio Cora - Perché odiano Greta

articoli

  • Perché odiano Greta

    C’è qualcosa di ancestrale dietro all’odio e al disprezzo (violento, cinico, volgare) che le destre sovraniste nutrono nei confronti di Greta.

    C’è il complottismo che sempre le ispira, l’incapacità di assumersi responsabilità per il bene collettivo, l’idiosincrasia nei confronti di qualsiasi elemento ‘progressista ‘, il machismo sciovinistra dell’approccio, il disprezzo per chi offre una chiave di lettura nuova sul terreno della globalizzazione che loro aborrono. L’ecologismo e la riconversione ecologica sono temi per loro natura sovranazionali che mettono in crisi gli egoismi e le partigianerie delle piccole Patrie, e per questo vanno stigmatizzati, vilipesi, attaccati. Ci insegnano che siamo tutti partecipi dello stesso destino e che nn c’è un ‘Noi’ e un ‘Loro’. Che il nemico da combattere nn viene da fuori, ma è dentro le nostre società. E prospera con i nostri piccoli egoismi comodi e mediocri. Questo, anche se nn lo capiscono, lo avvertono e dunque lo combattono scompostamente. Greta è un simbolo e come tale va giudicata. Con tutte le critiche e i limiti che si possono fare alla sua azione ed alle sue idee, oggi è anche il simbolo della lotta contro la destra oscurantista e retriva. Per questo è giusto stare dalla sua parte.

    Domenico Guarino

    1001 Vis. 1 Vis. oggi