Radio Cora - La verità di Greta

articoli

  • La verità di Greta

    Greta Thunberg. E’ una novella Giovanna d’Arco o un bluff creato a tavolino da qualcuno? E’ cioè una visionaria che con la sua lucida ‘follia’, con il suo stesso avvento messianico, ci ricorda un fatto vero e ci mette di fronte ad una prospettiva ‘salvifica’?

    Oppure un prodotto di marketing eticoestetico che, con il contributo dei media ‘allineati’ rappresenta l’ennesima espressione del ‘grande fratello’, nel tentativo di stabilie l’odiato NMO? Chi può sapere la verità? Quella vera? Io cerco di stare ai fatti e dico innaznitutto che il messaggio che porta è assolutamente condivisibile. La riconversione ecologica serve, è opportuna, migliora la vita di tutti e crea nuove prospettive economiche ed anche culturali. Ovvero nuove traiettorie per un sistema allo stremo. Se riuscirà ad incontrare energie e supporter in grado di sostenere la sua battaglia, se cioè il tema che ha posto all’attenzione di tutti sarà assunto come strategico da chi ne ha la facoltà (opinione pubblica compresa) allora avrà vinto. Altrimenti finirà al rogo come la Pulzella di Orleans. Come sempre a me interessano i fatti e non quello che sta dietro ai fatti; che sostanzialmente è inconoscibile se non per pochissimi eletti cui, diciamoci la verità, in un modo o nell’altro nessuno di noi appartiene. alla fine, in mancanza di ‘documenti’ definitivi scegliamo sempre una parte cui aderire. Dunque è Inconoscibile ed anche, se vogliamo, alla fine ininfulente. Posto che nel gioco del potere, sprattutto oggi, le variabili e gli attori sono innumerevoli e gli effetti spesso imponderabili.

    DG

    581 Vis. 2 Vis. oggi