Radio Cora - ROSARNO: BRUCIA LA TENDOPOLI DEGLI INVISIBILI

articoli

  • ROSARNO: BRUCIA LA TENDOPOLI DEGLI INVISIBILI

    incendio tendopoli RosarnoLa tendopoli di San Ferdinando è andata a fuochi, una ragazza é morta. Migliaia di migranti adesso dormiranno senza neppure quei ripari fragili ripari. E domani andranno a lavorare nei campi dovendo dimenticare quanto è successo la scorsa notte.

    Di LUCA SOLDI

    Facendo finta, in molti, di non essere rimasti ustionati e neppure di non aver più nemmeno qualche straccio. Non c’è tempo per lamentarsi Nella Piana di Gioia Tauro i raccolti devono esser pronti per arrivare lunedì nei grandi mercati del nord. L’incendio, è stato domato dai vigili del fuoco, ed ha interessato e distrutto circa 200 baracche. Sul posto, oltre le forze dell’ordine, è intervenuta la protezione civile.

    È stata indetta con la massima urgenza una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto di Reggio Calabria che, alle 8.30, ha tenuto una conferenza stampa.

    Oltre alla ragazza carbonizzata, originaria del Nigeria, altre due donne sono state ricoverate con prognosi rispettivamente di 20 e 10 giorni. A poche ore dalla tragedia, gli abitanti della tendopoli sono ancora storditi da quello che è successo. “È una tragedia – dicono – che si poteva evitare”.

    In quella tendopoli, quei duemila disperati sono lì da tempo, da anni, un po’ tardi per accorgersi che in quel “campo” di invisibili ci sono uomini e donne in carne ed ossa.

    1960 Vis. 1 Vis. oggi