Radio Cora - TUTTO IL “MALE” DEL PAESE NELLA TERRA DEI FUOCHI

articoli

  • TUTTO IL “MALE” DEL PAESE NELLA TERRA DEI FUOCHI

    Ci sono rifiuti sicuramente anche dal nostro mondo fra quelle 6000 tonnellate, che sono state ritrovate dalla Guardia di Finanza all’interno di 13 capannoni, realizzati su un terreno agricolo, di 3500 metri quadri, nel comune di Pompei, nel Napoletano.

    Di LUCA SOLDI

    Balle, colli, Sacchi piene, colme di rifiuti speciali provenienti dalle industrie che sono finite stoccate in attesa di chiudere il cerchio del malaffare. Magazzini del tutto abusivi realizzati in dispregio delle norme e delle leggi, con attività del tutto irregolari a dimostrazione di quanto ancora si debba fare per fare in modo che venga tracciato il percorso dei rifiuti industriali. Tre persone sono state denunciate. All’interno delle balle erano stoccate carta, cartone, pellami, stracci e indumenti e scarti di lavorazione tessile. L’intera area è stata sottoposta a sequestro.
    Rifiuti speciali che in un secondo tempo sarebbero stati inviati, con qualche complicità compiacente in Africa o più semplicemente a bruciare nella Terra dei Fuochi.
    Emerge di nuovo uno dei temi che non si è riusciti ad affrontante che poteva essere affrontato in parte con il Sistri, il sistema centralizzato di monitoraggio elettronico ma soprattutto con normative più dure nei confronti delle aziende che di servono di questi “trafficanti”.
    Tutto il “male” del Paese, delle proprie industrie non può continuare a finire nella Terra dei Fuochi.
    1257 Vis. 1 Vis. oggi