Radio Cora - [poodcast] PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI: L’ITALIA RIPUDIA LA GUERRA… MA NON IL COMMERCIO DI ARMI

articoli

  • [poodcast] PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI: L’ITALIA RIPUDIA LA GUERRA… MA NON IL COMMERCIO DI ARMI

    L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.” ART. 11 COSTITUZIONE ITALIANA

    Un programma per parlare delle guerre di oggi e di ieri che non cambiano nelle cause né nelle conseguenze. A cura del Comitato fiorentino FERMIAMO LA GUERRA. Conduce: Francesca Magurno.

    Ospiti di questa puntata Simone Siliani, direttore della Fondazione Culturale Responsabilità Etica, e Fulvio Vicenzo, segretario generale del Cospe.

    Ascolta la puntata.

    La legge 185 del 1990 vieta all’Italia il commercio di armi con Paesi in guerra, o in cui vi sia uno scontro civile, o in cui i diritti civili siano violati. L’Italia si inserisce, invece, nella Top 10 dei Paesi esportatori di armi e altro materiale bellico.

     

     

    1121 Vis. 2 Vis. oggi