Radio Cora - “MIGRANTI SONO SEMPRE VISTI COME VITTIME E PER QUESTO TRATTATI PASSIVAMENTE O IN MODO INFANTILE”

articoli

  • “MIGRANTI SONO SEMPRE VISTI COME VITTIME E PER QUESTO TRATTATI PASSIVAMENTE O IN MODO INFANTILE”

    cop_guarire-la-guerra-copertina-197x300

    Natale Losi è un etnopsicoterapeuta che, in giro per il mondo, cerca di curare comunità e individui ricostruendo storie. “Guarire la Guerra ” è una raccolta di “storie che curano le ferite dell’anima” che nasce dopo una lunga elaborazione delle sue esperienze in zone di conflitto dal 1993 al 2007 e successivamente in Italia.

    Per guarire la guerra non basta smettere di fare la guerra – dice Losi – perché ci sono altre forme di fare la guerra che noi non chiamiamo guerra ma che sono il proseguimento della guerra con altri strumenti.”

    I migranti sono sempre visti come vittime e in quanto tali vengono trattati in modo passivizzante e infantilizzante e ciò porta al disagio. Dobbiamo tenere presente che chi ci sta davanti è una persona adulta che ha una propria storia da raccontare. ‘Salvare il Salvatore’ significa proprio far cambiare la prospettiva di chi avrà a che fare con queste persone, le quali hanno tutte bisogni diversi”.

    Ascolta l’intervento introduttivo di Sandra Carpi Lapi, comitato Fermiamo la Guerra:

    Ascolta l’intervento di Natale Losi, etnopsicoterapeuta:

    Ascolta l’intervento di Federica Gaspari, psicologa sociale:

     

    1680 Vis. 1 Vis. oggi