Radio Cora - Usa: Obama, chiudere Guantanamo è una missione impossibile

articoli

  • Usa: Obama, chiudere Guantanamo è una missione impossibile

     

     guantaLa questione è forse una delle più annose e allo stesso tempo scomode per Barack Obama. Riuscire a chiudere Guantanamo, come ha annunciato più volte negli scorsi otto anni. Dopo tanti tentativi, proclami e delusione è certo che il presidente non riuscirà a portare a termine una delle sue più importanti promesse.

    Pochi giorni fa l’amministrazione ha informato il Congresso del suo piano di spostare almeno 19 prigionieri del carcere di massima sicurezza sull’isola di Cuba, nella corsa finale per diminuire ai minimi termini il numero dei prigionieri. Tuttavia anche se lo spostamento dovesse avvenire come previsto prima del 20 gennaio, data dell’insediamento di Trump, sull’isola resteranno circa quaranta detenuti.Prigionieri che secondo i media americani saranno un monito vivente del fallimento della promessa fatta nel giorno della sua cerimonia di insediamento otto anni fa, nel 2009. Allo stesso tempo sarà un esempio delle difficoltà che Obama ha dovuto affrontare su uno dei suoi più importanti obiettivi alla Casa Bianca.

     Certo, la vita per Obama non è stata facile, soprattutto a causa di un Congresso avverso, che per un lungo periodo della sua presidenza è stato a maggioranza repubblicana. La situazione difficile di Obama è una ottima notizia per Donald Trump che ha già promesso di usare il penitenziario per la sua strategia contro il terrorismo e per metterci qualche “tipo cattivo”.Il programma di trasferimento che sarà portato a termine nelle prossime settimane dovrebbe durare 11 ore e coinvolgere gli Emirati arabi uniti, l’Oman, l’Arabia saudita e probabilmente anche l’Italia. Da quando Obama è entrato alla Casa Bianca sono stati spostati 179 prigionieri, portando la popolazione di Guantanamo da un picco di oltre 700 persone sotto George W. Bush, a 59 di oggi.

     

    1414 Vis. 1 Vis. oggi