Radio Cora - NATOLI: LE ISTITUZIONI CHE NON SI MERITANO LA FIDUCIA APRONO IL CAMPO ALL’ANTIPOLITICA

articoli

  • NATOLI: LE ISTITUZIONI CHE NON SI MERITANO LA FIDUCIA APRONO IL CAMPO ALL’ANTIPOLITICA

    fiduciaLEGGERE PER NON DIMENTICARE ciclo d’incontri a cura di Anna Benedetti Biblioteca delle Oblate Via dell’ Oriuolo 24 – Firenze Mercoledì 14 dicembre 2016 – ore 17.30 SALVATORE NATOLI Il rischio di fidarsi (Il Mulino, 2016) Introduce: Adriano Fabris

    Nell’atto di fiducia si consegna qualcosa a qualcuno in cambio di un ritorno e magari maggiorato di valore; in taluni casi ci si consegna individualmente in custodia. Perché dare fiducia conviene. La fiducia è in primo luogo un legame originario: solo perché abbiamo ricevuto amore e sicurezza ne diveniamo capaci. La sperimentiamo quotidianamente nei legami parentali, amicali, sociali, come pure nelle istituzioni, che rendono possibili patti di lealtà anche fra persone estranee. E infine si ha fiducia – quando la si ha – in una potenza altra, Dio, a cui ci si affida in ragione d’una promessa di salvezza. Di fronte a un’ impossibile autosufficienza, fidarsi, anzitutto come atto di generosità, è un rischio che dobbiamo correre. Anche in politica. A meno che…

    ASCOLTA L’INTERVISTA

    Salvatore Natoli: ha insegnato Filosofia teoetica nell’Università degli studi di Milano – Bicocca e Storia delle idee nell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Fra i suoi numerosi libri ricordiamo: Il buon uso del mondo (2015); Non ti farai idolo né immagine (con P. Sequeri, 2011); Perseveranza (2014). 

    2723 Vis. 1 Vis. oggi