Radio Cora - Podcast – AMNESTY: “REGENI TORTURATO E UCCISO PER LE SUE RICERCHE”

articoli

  • Podcast – AMNESTY: “REGENI TORTURATO E UCCISO PER LE SUE RICERCHE”

    29/02/2016

    Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia a Radio Cora: “Sul corpo di Giulio Regeni vediamo una firma, la stessa firma lasciata anche ad altri ragazzi egiziani sottoposti alla tortura. Abbiamo il dovere di sapere chi quella firma l’ha fatta e chi ne è il mandante. L’Egitto è un paese nel quale occuparsi di questioni sensibili, come quelle su cui Regeni stava facendo le proprie ricerche, comporta un prezzo. Giulio è stato ucciso per ciò che faceva, è stato un omicidio mirato”.

    “La situazione dei diritti umani in Egitto è grave da molto tempo, sono tornate le forme tipiche di repressione che c’erano sotto Mubarak e che sono proseguite dopo la rivoluzione del 25 gennaio 2011. Sono aumentati i casi di tortura e di sparizioni forzate grazie anche all’adozione di leggi liberticide create in nome dell’antiterrorismo”.

    Ascolta l’intervista a Riccardo Noury. A cura di Niccolò Matellini

     

     

    4212 Vis. 1 Vis. oggi