Radio Cora - Podcast – “RICORSO CORTE EUROPEA PER VIOLAZIONI DIRITTI UMANI, NON PER RISARCIMENTO”

articoli

  • Podcast – “RICORSO CORTE EUROPEA PER VIOLAZIONI DIRITTI UMANI, NON PER RISARCIMENTO”

    22111/01/2016
    Una ‘conciliazione amichevole’ da 45mila euro. Questa la proposta avanzata dall’avvocatura dello Stato alla Corte Europea di Strasburgo in merito ai fatti avvenuti nella notte del 21 luglio alla scuola ‘Armando Diaz’ di Genova e alla caserma Bolzaneto. “Un modo per evitare i ricorsi alla stessa Corte Europea – dice Lorenzo Guadagnucci, giornalista vittima delle violenze alla Diaz – Si fa ricorso a Strasburgo per riconoscere la violazione di diritti umani fondamentali non avere un risarcimento“.

    ASCOLTA L’INTERVISTA AL GIORNALISTA LORENZO GUADAGNUCCI

    A cura di Francesca Magurno.

    Sono circa un centinaio i manifestanti che hanno subito violenze da parte della polizia a Genova nel 2001 e che hanno presentato ricorso a Strasburgo per la violazione dell’articolo tre della Convenzione Europea dei diritti dell’uomo che proibisce la tortura e impone una sanzione effettiva per i responsabili.  Già nell’aprile del 2015 la Corte si era pronunciata a favori di Armando Cestaro con una sentenza di condanna in cui si chiede l’istituzione del reato di tortura in Italia; la legislazione penale italiana è stata definita inadeguata e sprovvista di effetti dissuasivi per prevenire efficacemente la reiterazione di possibili violenze poliziesche.

    Salva

    Salva

    833 Vis. 1 Vis. oggi