Radio Cora - Podcast – INCENERITORE MONTALE: “Basta conflitti di interessi, raccolta e gestione dei rifiuti devono spettare a soggetti diversi”

articoli

  • Podcast – INCENERITORE MONTALE: “Basta conflitti di interessi, raccolta e gestione dei rifiuti devono spettare a soggetti diversi”

    image-4Il Movimento 5 Stelle della Regione Toscana mette sotto accusa l’inceneritore di Montale chiedendone la chiusura, la bonifica e la conversione dell’impianto in un centro di raccolta rifiuti a freddo. L’inceneritore di Montale è stato sottoposto a molti fermi per emissioni di microinquinanti oltre i limiti consentiti; l’ultima risale al luglio di quest’anno quando si è riscontrato il superamento di emissioni di Pcddf, policlorodibenzodiossine e policlorodibenzofurani. Per questo il gruppo del Movimento 5 Stelle della Regione Toscana porterà avanti un’interrogazione e una battaglia contro l’inceneritore e a favore dei cittadini e della strategia Rifiuti Zero. Il Comitato contro l’inceneritore di Montale da anni si batte per la chiusura dell’inceneritore, la bonifica dell’area e laconversione dell’inceneritore in un centro di raccolta a freddo. Qui l’intervista ai rappresentanti del comitato.

    ASCOLTA L’INTERVISTA A GIACOMO GIANNARELLI, capogruppo Movimento 5 Stelle in Regione Toscana, a cura di Francesca Magurno:

    Salva

    1500 Vis. 1 Vis. oggi