Radio Cora - PEACELINK: anche a Taranto arriva ISPEX, l’app che misura l’inquinamento atmosferico

articoli

  • PEACELINK: anche a Taranto arriva ISPEX, l’app che misura l’inquinamento atmosferico

    ilva-taranto11Anche a Taranto ci sarà il controllo dell’inquinamento atmosferico denominato Ispex realizzato dai cittadini grazie ad un sistema tecnologico innovativo che si applica allo smartphone e che è stato presentato oggi a Bari nella sede di Arpa Puglia. Lo annuncia in una nota Fulvia
    Gravame, responsabile nodo PeaceLink Taranto. Arpa Puglia metterà a disposizione di PeaceLink una piccola attrezzatura che, collegata ad un iPhone, consente di catturare lo spettro di luce e di ricavare informazioni sulle proprietà di polarizzazione della luce. Il particolato atmosferico influenza tutto ciò e, scattando foto al cielo con questi particolari dispositivi, si può creare una banca dati informativa che consente di comprendere il livello di inquinamento della città, in base ai punti di acquisizione delle informazioni visive”. “Dopo Milano, Roma, e Bari anche nella nostra città ci sarà una rete di smartphone che forniranno in tempo reale informazioni sulla presenza di particolato atmosferico“. “E’ una scelta interessante che Arpa Puglia ha fatto – ha annunciato ancora PeaceLink – e che ci sentiamo di condividere, sostenere e diffondere nella scuole. Facciamo un appello alle scuole perché aderiscano, inserendo nel loro piano didattico la
    citizen science”. “PeaceLink partecipa al progetto assieme alla start-up EuThink, proseguendo in tal mondo una forma di monitoraggio dal basso già avviato nell’ambito del controllo degli IPA con analizzatori portatili“.

    download (15)Gianluigi Degennaro, ricercatore e docente presso il dipartimento di chimica dell’Università barese, intervenendo alla presentazione di Ispex a Bari, ha spiegato che “ai cittadini che ne faranno richiesta forniremo gratuitamente un piccolo dispositivo da montare sulla fotocamera dello smartphone (solo i-Phone 4-4S-5-5S1, ndr). In condizioni di cielo terso e libero da ostacoli si dovranno realizzare una decina di fotografie all’atmosfera, tra le 7 e le 11 e tra le 16 e le 20. Un’apposita applicazione (scaricabile dall’App Store) invierà automaticamente il risultato delle misurazioni, che valutano la torbidità dell’aria, a una banca dati on-line che memorizzerà i risultati del monitoraggio”. Il monitoraggio dovrà essere effettuato tra l’1 e il 15 ottobre 2015.

    2556 Vis. 3 Vis. oggi