Radio Cora - MONDEGGI, in centinaia al PRESIDIO CONTADINO

articoli

  • MONDEGGI, in centinaia al PRESIDIO CONTADINO

    mondeggi1No alla vendita di Mondeggi, fattoria senza padroni”. E’ questo lo slogan che il 27, 28 e 29 giugno ha mobilitato centinaia di persone in difesa della tenuta da oltre duecento ettari di vegetazione, situata nel comune di Bagno a Ripoli (FI), tra le località di Antella e Grassina. Una tre giorni all’insegna di incontri, laboratori contadini, musica, pranzi e cene sociali, teatro e spettacoli, per chiedere alla Provincia di Firenze di fare un passo indietro sull’annunciata vendita dell’area. La mobilitazione di Mondeggi è stata anche un’occasione per tornare a parlare di spazi e beni comuni, di uso collettivo nel rispetto della terra, di socialità e di una diversa via d’uscita dalla crisi economica. “L’amministrazione non può fare cassa con i beni collettivi”, spiega al nostro microfono Fabio, rappresentante di un movimento in difesa della tenuta di Caicocci in Umbria, una vicenda simile a quella di Mondeggi. “Queste sono occasioni per uno sviluppo sostenibile del territorio”, spiega ancora Fabio, “qui possono nascere servizi come case d’accoglienza, il dentista sociale, esperienze di solidarietà collettiva”.mondeggi2

    mondeggi4Nessun passo indietro intanto dalla Provincia, che probabilmente nelle prossime settimane fisserà la data per l’asta pubblica. Il valore stimato della tenuta è di dieci milioni di euro, anche se secondo i rappresentanti dei comitati, il massimo che sarà offerto ammonterà alla metà del valore reale. Sulla tenuta intanto pende un debito di un milione di euro lasciato dalla Mondeggi Lappeggi srl, società a gestione provinciale fallita nel 2009. Da quel momento l’area, con le sue cinquemila vigne e dodicimila olivi, versa in uno stato di totale abbandono.

    mondeggi5A guidare la mobilitazione di Mondeggi, il movimento Terra Bene Comune, fondato a Firenze oltre un anno fa, con l’obiettivo di far incontrare le esigenze di contadini senza terra e spazi agricoli abbandonati.mondeggi6

    A presidiare l’area di Mondeggi, da oggi, un gruppo di quindici ragazzi appartenenti al movimento, che si sono trasferiti in una delle case delle tenuta. Sono per lo più studenti di agraria, interessati ad un’esperienza diretta di lavoro della terra e di comunità. Aiutati da alcuni agronomi, coltiveranno e cureranno la terra, mantenendo viva una grande esperienza di socialità e tenendo alta l’attenzione sulla vicenda Mondeggi. In attesa, certo, che la Provincia sieda ad un tavolo di confronto con loro.

    Ascolta le interviste a Roberto, Vincenzo, Francesca e Fabio del movimento Terra Bene Comune

     

     

    1264 Vis. 1 Vis. oggi