Radio Cora - Medio Oriente: ONU esamina rapporto su violazioni durante guerra a Gaza

articoli

  • Medio Oriente: ONU esamina rapporto su violazioni durante guerra a Gaza

    228Il Consiglio delle Nazioni Unite sui diritti umani ha ricevuto a Ginevra il rapporto redatto dalla commissione internazionale di indagine dell’Onu sulla guerra di 51 giorni consumata il luglio scorso tra Hamas e Israele nella Striscia  di Gaza.

    Il Consiglio inizierà il dibattito sul rapporto, la votazione è prevista verso la fine della settimana. La commissione d’inchiesta è guidata da Mary McGowan-Davis, giudice della Corte Suprema dello Stato di New York, che ha sostituito il giurista canadese William Schabas, dimessosi a febbraio dopo che Israele lo ha accusato di parzialità per aver lavorato in precedenza come consulente dell’Olp, l’Organizzazione per la liberazione della Palestina.

    L’accusa nei confronti di Israele e dei gruppi armati palestinesi nella Striscia di Gaza è quella di aver compiuto violazioni e abusi del diritto umanitario internazionale. La Commissione ha quindi messo in luce come un terzo delle vittime dell’ultima guerra a Gaza fossero bambini e ha chiesto a entrambe le  parti di collaborare con il Tribunale penale internazionale. Il rapporto è stato respinto sia da Hamas per quanto riguarda le accuse ai palestinesi, sia dal primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu  per quanto concerne le violazioni commesse da Israele.

    Nel suo rapporto di duecento pagine la commissione  d’inchiesta incaricata dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite denunciava sofferenze umane e livelli di devastazione ”senza precedenti”, che avranno un ”impatto sulle generazioni future” e  che potevano equivalere a ”crimini di guerra”. Parlando di un “livello di devastazione senza precedenti” a Gaza, la commissione ha ricordato la morte di 2.251 palestinesi e la distruzione di 18mila abitazioni in 51 giorni, citando anche “l’immenso dolore e i disagi per la vita dei civili”, oltre ai 25 milioni di dollari di danni a proprietà civili causati dal conflitto.

    I bambini palestinesi e israeliani sono stati profondamente colpiti dagli eventi“, rivela il rapporto. “I bambini di entrambe le parti hanno sofferto di enuresi, tremori notturni, dipendenza dai genitori, incubi e aumento dei livelli di aggressività”, aggiunge. Tra gli  israeliani le vittime sono state 73.

    2861 Vis. 3 Vis. oggi