Radio Cora - News

articoli

  • LAVORO. ISTAT: NEL 2014 RETRIBUZIONE ORARIA MEDIA 14,1 EURO PENALIZZATI LAVORATORI SUD, DONNE, GIOVANI E IMPIEGATI NEI SERVIZI30/12/16 1:42 pm

     La media delle retribuzioni lorde orarie e’ stata pari a 14,1 euro nel 2014. Il 10% delle posizioni lavorative con retribuzione oraria piu’ elevata (nono decile della distribuzione) percepisce almeno 12,7 euro in piu’ per ogni ora retribuita rispetto al 10% delle posizioni con retribuzione oraria piu’ bassa (primo decile). E’ quanto emerge dai dati […]

  •  
    FOSSE ARDEATINE: REGIONE LAZIO, ON LINE L’HP DEL PORTALE SU ECCIDIO29/12/16 11:00 pm

    ”Utilizzare le nuove tecnologie per favorire la conoscenza della storia tra i più giovani e gli studenti; sostenere la trasmissione della memoria della nostra comunità; rendere il doveroso omaggio alle vittime delle persecuzioni nazi-fasciste; agevolare il percorso dei visitatori e degli studenti alla storia dell’eccidio delle Fosse Ardeatine e al Mausoleo, tramite un portale contenente […]

  •  
    RADIO CORA: Il nostro bilancio del 201629/12/16 1:48 pm

    Chiudiamo l’anno con tante soddisfazioni, molti affezionati utenti del sito, ma con un budget praticamente azzerato che mette a serio rischio la sopravvivenza del progetto. Nonostante la vittoria referendaria. Tra qualche settimana i nostri collaboratori Niccolò Matellini e Francesca Magurno termineranno l’iter per iscriversi all’Ordine dei Giornalisti. Questo significa che per due anni abbiamo dimostrato […]

  •  
    Italia sempre più vecchia,top in Ue con Germania29/12/16 12:36 pm

     L”Italia è sempre più un Paese di anziani. Al 31 dicembre 2015 ogni 100 giovani c”erano 161,4 over65, rispetto ai 157,7 dell”anno precedente. Per quanto riguarda il confronto con gli altri Paesi europei, secondo gli ultimi dati disponibili (dicembre 2014), l”Italia era al secondo posto nel processo di invecchiamento della popolazione, preceduta solo dalla Germania. […]

  •  
    Sempre meno i diplomati che proseguono all”universit…29/12/16 12:29 pm

    Prosegue il calo degli studenti che dopo il diploma scelgono di proseguire gli studi all”università, ma tra coloro che vanno avanti sono più numerose le femmine. E” quanto emerge dall”Annuario Statistico Italiano 2016 dell”Istat. Il passaggio dalla scuola secondaria all”università diminuisce ancora rispetto all”anno accademico 2013/2014 (-0,6%): sono poco meno della metà (49,1%) i diplomati […]