Radio Cora - News

articoli

  • La sostituzione etnica e la cattiva coscienza dei sovranisti16 ore fa

    Non ci sono (praticamente) giornalisti ‘migranti’ eppure la nostra categoria è tra le più precarizzate. Lo stesso accade per gli architetti, gli avvocati, i copy writer, i ricercatori universitari. E l’elenco potrebbe continuare all’infinito. Ciò accade da anni per motivi che nulla hanno a che fare con le migrazioni, e che derivano da fenomeni di […]

  •  
    Frasi xenofobe docente su social, esposto genitori a Procura19/04/19 2:03 pm

    Post xenofobi su Fb e insulti, sempre ai social, alla Costituzione definita “un libro di merda”. Poi frasi di apprezzamento per Himmler e Goering.  Tutto scritto da un docente di Storia dell’Arte di un istituto alberghiero di Mestre, Sebastiano Sartori, già segretario veneto di Forza Nuova. A denunciarlo un gruppo di genitori che ha fatto un […]

  •  
    Può un antico teatro tornare a vivere? E magari risorgere grazie a Tolstoj e Gandhi?13/04/19 3:31 pm

    È quello che ha inteso fare l’Associazione di promozione sociale denominata TEATRO ROSSI APERTO che ha promosso il recupero funzionale del piccolo teatro Rossi di Pisa, il più antico della città, inaugurato nel 1771, fallito nel 1940 e dichiarato inagibile nel 1966. Diversi cantieri si sono succeduti dal 1978 al 2010, anno nuovo di sospensione […]

  •  
    La prima assemblea di ”Fridays for Future” domani a Milano12/04/19 2:30 pm

    #FridaysForFuture, il movimento internazionale dei giovani per il clima, nato su ispirazione dell’attivista svedese Greta Thunberg, terrà sabato 13 aprile a Milano la sua prima assemblea nazionale. E il 18 e 19 aprile la stessa Greta sarà a Roma. L’obiettivo dell”assemblea nazionale, si legge in un post su Facebook, è “discutere la direzione che deve […]

  •  
    LA GUERRA DI CIVILTA’. OGGI.12/04/19 9:11 am

    L’orrore esplode fragoroso e banale in uno studio televisivo alle 23 circa di un govedì sonnolento. Una frase: “quelli non sono come noi” , un macigno. E l’applauso immediato del pubblico. Tanti. Tanto che lo stesso giornalista conduttore deve poi scusarsi, dissociarsi, leggermente imbarazzato. Più desolato che sorpreso. Siamo a Piazza Pulita, e chi pronuncia […]