Radio Cora - News

articoli

  • LAVORO, AIRAUDO (SI): GOVERNO FISSI DATA REFERENDUMMeno di un minuto fa
    2011_Italian_referendums

    “I voucher sono uno degli strumenti che hanno impoverito il lavoro rendendo ancora più fragili e precari i giovani lavoratori e le fasce più deboli della nostra società. Hanno esteso la precarietà, le diseguaglianze e l’insicurezza sociale. Per questo non possono essere riformati e non bastano operazioni di correzione. Il Parlamento li può abolire come […]

  •  
    ONU, GUTERRES: “CRESCE DISPREZZO PER I DIRITTI UMANI IN TUTTO IL MONDO”3 ore fa
    António_Guterres_2012

    “Il disprezzo per i diritti umani è una malattia che si sta diffondendo nel mondo“, ha ammonito oggi a Ginevra il Segretario generale dell’Onu Antonio Guterres in apertura della sessione del Consiglio Onu per i diritti umani, che deve essere parte della “cura”. Il mondo sta diventando sempre “più pericoloso e meno prevedibile”, ha affermato […]

  •  
    UE: COMMISSIONE PROSPETTA FUTURO EUROPA A PIÙ VELOCITÀ4 ore fa
    Jean-Claude_Juncker_2012-06-27

    Secondo il quotidiano belga Le Soir, per rilanciare il funzionamento dell’Unione Europea post ‘Brexit’, la Commissione sta elaborando quattro o cinque scenari ‘concreti’, senza modifica dei Trattati. Il “Libro Bianco”, che sarà presentato prima delle celebrazioni per i 60 anni dal Trattato di Roma, conterrà “scelte credibili di modelli organizzativi” basati sulle “esperienze politiche reali” […]

  •  
    SIRIA: RUSSIA, FAVOREVOLI A PRESENZA CURDI AI COLLOQUI DI PACE7 ore fa
    peshmerga

    La Russia si augura che anche i curdi possano partecipare ai colloqui di pace per trovare una soluzione politica alla crisi in corso in Siria dal marzo del 2011. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri russo Mikhail Bogdanov citato dalla Ria Novosti. Bogdanov ha quindi detto di augurarsi che ai colloqui che si […]

  •  
    Una gabbia senza via d’uscita24/02/17 9:42 pm
    Schermata 2017-02-24 alle 21.24.51

    Stamattina, le due donne rom che ieri sono state rinchiuse nel gabbione dei rifiuti della Lidl di Follonica erano ancora là davanti, a pochi metri dal luogo dell’aggressione; hanno ragione loro, spesso non cambia nulla, alle aggressioni ci si abitua se non si hanno alternative e per adesso anche in questa storia di alternative concrete […]