Radio Cora - News

articoli

  • Il ’68 tra memoria e rammemorazione:6 ore fa

    Nel secondo giorno di “Cantieri” all’Istituto nazionale Ferruccio Parri a Milano, la rete degli Istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea si è parlato  di ’68 , tracciando  un bilancio delle sue ricostruzioni storiografiche dello scorso anno, in occasione del cinquantesimo anniversario, con docenti universitari e ricercatori della rete del Parri. Apre la professoressa […]

  •  
    UNHCR, ‘DA GENNAIO 80MILA PERSONE ARRIVATE IN EUROPA LUNGO ROTTE MEDITERRANEO’14/10/19 12:31 pm

    L’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, ha sollecitato gli Stati europei “a intraprendere maggiori sforzi per proteggere i minori rifugiati e migranti che non solo hanno sopportato viaggi difficili e pericolosi, ma continuano ad affrontare rischi e avversità una volta giunti in Europa, fra cui condizioni abitative insicure, essendo erroneamente registrati come adulti, […]

  •  
    Handke: cronaca triste di un Nobel poco Nobile13/10/19 10:54 am

    “Le parole sono seguite da azioni!” questo andrebbe detto a commento dello sconcertante premio Nobel per la letteratura 2019 a Peter Handke. Ma chi è costui? 76 anni, austriaco ma di madre slovena, è uno dei più noti autori di lingua tedesca, anche perché molto prolifico. È principalmente un romanziere ma ha scritto anche poesie, tra […]

  •  
    Pezzino: Oltre all’uso politico della Resistenza, c’è molto terreno ancora da scavare anche per la ricerca sulla Resistenza”12/10/19 11:15 am

    E’ in queste parole di Paolo Pezzino, Presidente dell’Istituto Nazionale Ferruccio Parri, lo spirito che anima la prima edizione del convegno di due giorni a Milano “Cantieri: Resistenza e storia di Italia”, nel contesto del quale viene assegnato anche il Premio intitolato a Claudio Pavone, grande storico della Resistenza scomparso tre anni fa, in onore […]

  •  
    La strage di Halle ripropone il pericolo neonazista in Europa10/10/19 10:19 am

    Il gesto di Stephan Balliet non deve essere sottovalutato: all’impreparazione quasi caricaturale sul piano militare corrisponde una lucidissima attenzione alla comunicazione del messaggio ed una spavalderia che testimonia quanto il 27enne si sentisse ‘legittimato’  nella sua azione. Quanto accaduto ieri ad Halle, la cittadina della Germania orientale, dove il neonazista 27enne Stephan Balliet, ha ucciso 2 […]