Radio Cora - fotografia

    articoli

  • Il fiore sulla grata: la Risiera di San Sabba e lo sterminio cancellato

    Il grande complesso di edifici dello stabilimento per la pilatura del riso – costruito nel 1898 nel periferico rione di San Sabba – venne dapprima utilizzato dall’occupatore nazista come campo di prigionia provvisorio per i militari italiani catturati dopo l’8 settembre 1943 (Stalag 339). Verso la fine di ottobre, esso venne strutturato come Polizeihaftlager (Campo di detenzione di polizia), destinato sia allo smistamento dei deportati in Germania e in Polonia e al deposito dei beni razziati, sia alla detenzione ed eliminazione di ostaggi, partigiani, detenuti politici ed ebrei.

  •  
    MAGAZZINO18: la voce Muta degli Esuli

    el Magazzino 18 di Trieste e visite guidate gratuite a cura dell'IRCI con la collaborazione dei Volontari d'Istituto. In questo luogo nell'area del vecchio porto di Trieste sono state ammassate tutte le masserizie che gli esodati dall'Istria e dalla Dalmazia, in partenza non potevano portare con sé. Ora questo sito è accessibile e, tramite un percorso all'interno delle stanze dell'edificio adibite ad una sorta di museo, si può venire a conoscere questa triste pagina della storia.

  •  
    NEI PETALI DEL FIORE D'ACCIAIO

    Sacrario memoriale per gli internati del campo di concentramento 1942-1943 Nel Sacrario Memoriale sono raccolti i resti degli internati morti nel campo di concentramento fascista di Gonars. Il monumento è stato costruito nel 1973, per iniziativa della Repubblica Federativa di Jugoslavia, su progetto dello scultore Miodrag Zivkovic di Belgrado. Le cripte ospitano le spoglie di 471 persone. Di queste, 410 sono state riesumate nel cimitero di Gonars, le altre a Palmanova (morti nell'ospedale), a Visco e a Padova, dove c'erano altri due campi di concentramento per internati civili jugoslavi. Sono qui tumulati inoltre due partigiani jugoslavi fucilati dai tedeschi a Chiusaforte, in Valcanale. Il monumento ha la forma di un fiore stilizzato, con gli elementi fatti in lamiera di acciaio inossidabile, all'interno della cui corona si trovano due cripte circolari con le nicchie per le piccole urne. Ogni anno in varie ricorrenze il Comune di Gonars, che si impegna nella cura del monumento, vi organizza commemorazioni alla presenza di autorità slovene, croate, serbe. Si trova all'interno del cimitero di Gonars. N. 32 dello stradario.

  •  
    Viaggio sul "confine Difficile"- REDIPUGLIA, sacrario militare

    Il Sacrario Militare di Redipuglia, ostruito in epoca fascista[, contiene le spoglie di oltre 100.000 soldati italiani caduti durante la prima guerra mondiale, è un parco commemorativo di oltre 100 ettari che comprende una parte del Carso goriziano-monfalconese (teatro durante la Grande guerra delle durissime battaglie dell'Isonzo) con le enormi dimensioni dell'area coinvolta che lo rendono il più grande sacrario militare d'Italia e uno dei più grandi al mondo.

  •  
    Reportage da Sant'Anna di Stazzema

    Reportage da Sant'Anna di Stazzema. Il 12 agosto 1944, circa 560 persone furono trucidate da truppe naziste e fascisti collaborazionisti. Radio CORA ha incontrato e registrato la testimonianza di Enrico Pieri, uno dei sopravvissuti all'eccidio. Foto di Francesca Magurno.

  •  
    365 GIORNI SENZA GIULIO: "Dopo un anno di depistaggi vogliamo la Verità"

    Fiaccolata organizzata da Amnesty International per ricordare Giulio Regeni ad un anno dalla sua scomparsa. Foto di Francesca Magurno. Guarda la gallery.

  •  
    Ponti di memoria, luoghi di impegno

    Guarda la gallery della XXIesima Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  •  
    Non sono NATO per la guerra

    Le foto di Sandra Carpi Lapi in occasione del flash mob contro il vertice NATO a Firenze. Guarda la gallery.

  •  
    In Indonesia le foreste bruciano per far spazio alle palme da olio

    Guarda la gallery a cura di Greenpeace

  •  
    Siamo diventati ricchi e non lo sapevamo

    Guarda la gallery fotografica del presidio studentesco davanti alla sede DSU di viale Gramsci

  •  
    La Marcia delle Donne e degli Uomini Scalzi

    Guarda la gallery fotografica della Marcia delle Donne e degli Uomini Scalzi a Firenze.

  •  
    SEBRENICA: "Tu sei il mio testimone"

    Sono passati venti anni dalla strage di Sebrenica. Per quasi cinquanta anni i popoli che vivevano nello stato che noi chiamavamo repubblica yugoslava hanno continuato ad odiarsi in silenzio, fino a far esplodere nel cuore dell’Europa la più assurda delle guerre. Tutti contro tutti. GUARDA LA GALLERY Foto: Aldo Meschin

  •  

    Nel tempo della manifestazione immateriale e pervasiva delle opinioni di chiu nque su qualunque cosa, l’esserci con la propria presenza fisica – voce, volto, mani, espressione, movimento – per manifestare in piazza, dando letteralmente corpo ad un’idea, si arricchisce per contrasto di un valore aggiunto – e poco stimato dai media che, delle manifestazioni, fotografano e pubblicano più spesso e volentieri i disordini. La fotografia qui vuol farsi memoria e traccia visiva delle tante testimonianze di resistenza e di impegno civile. GUARDA LA GALLERY di Laura Albano

  •  
    La terra dei Curdi

    Curdi, un popolo che vorrebbe abitare la propria terra. Kurdistan vuol dire terra dei Curdi. Una terra che Inglesi e Francesi hanno spezzato tra Turchia, Irak e Siria. GUARDA LA GALLERY foto di Aldo Meschini

  •  
    Richiedenti Asilo

    Storie raccontate con poche parole, malvolentieri, con il pudore dell’orgoglio ferito. GUARDA LA GALLERY a cura di Aldo Meschini

  •  
    DEIR EZ ZOR, i volti e le anime della Siria

    Guarda la gallery

  •  
    Poeta sarai te!

    Guarda la gallery dello spettacolo!

    © Jens Mirannalti - www.jensmirannalti.com

  •  
    Ragazzi di periferia, i tanti volti della Resistenza

    Sono giovani e giovanissimi, la loro è una vita fatta di cose normali: la scuola, gli amici, l'entusiasmo e le difficoltà degli anni che ti formano, che aprono e chiudono le strade del futuro. Come tanti altri ragazzi, vivono ai margini della città, nella periferia fiorentina della Piagge. Un quartiere dimenticato, che prova ad autogestirsi, a creare spazi di comunità, a dare speranza nel futuro. Anche la loro è una vita di Resistenza.

    © Jens Mirannalti - www.jensmirannalti.com

  •  
    25 aprile, in piazza per la Liberazione

    Festa della Liberazione in san Niccolò, a Firenze. Pranzo sociale, musica, sole e tante facce resistenti.
    © Jens Mirannalti - www.jensmirannalti.com

  •  
    Belli e Resistenti

    La Resistenza come stile di vita, come una lente nuova per guardare il mondo. Una galleria fotografica che racconta storie di persone vicine e lontane; generazioni distanti che resistono, in modi e luoghi diversi.
    © Jens Mirannalti - www.jensmirannalti.com

  •  
    Partigiani!

    I volti della Resistenza; una galleria fotografica dedicata ai nostri partigiani.
    © Jens Mirannalti - www.jensmirannalti.com